Alkemy Lab incontra Mantova17/12/2015

La città lombarda è al centro di alcune idee in corso di sviluppo nell’ambito del progetto Smart Culture: una Glassware, un’app per smartphone e smartwatch, una piattaforma di data analysis and visualization per un’innovativa valorizzazione del territorio.

Il centro storico della città è un piccolo gioiello. Tutto è a portata di “passo”, e questo permette al turista di visitare tranquillamente e a piedi i vari punti di interesse della città, passando da un monumento a una chiesa, da una piazza a un palazzo, attraversando caratteristiche strade, portici, piazzette.

Su molte delle attrattive che la città presenta ai visitatori è percepibile la firma dei Gonzaga, la famiglia che dominò su Mantova per circa quattro secoli. Prima semplici signori, poi marchesi, poi duchi, ai Gonzaga si deve una parte significativa del patrimonio artistico e architettonico che contrassegnano il territorio. Furono loro a commissionare palazzi, rifacimenti di chiese, esecuzione di dipinti che rappresentano un vero e proprio tesoro senza pari.

Possono le nuove tecnologie avere un ruolo nella valorizzazione di queste bellezze? La risposta è scontata: certo che possono. Non sono scontate però le modalità di intervento e le specifiche tecnologie da applicare.

Alkemy Lab ha “incontrato” Mantova nell’ambito del progetto di ricerca Smart Culture, un progetto che fa parte dei POR 2007-2013 della Regione Lombardia, ed il cui Asse 1 è incentrato proprio sulla ricerca nei campi dell’innovazione ed economia della conoscenza.

Quello di Mantova è infatti uno dei territori oggetto di sperimentazione, ed è stato naturale per Alkemy Lab mettere al suo servizio le competenze sviluppate nell’ambito delle tecnologie applicate al turismo innovativo e già apprezzate in altri contesti.

Sono diverse le idee che si stanno concretizzando nel progetto Explore Mantova: una Glassware, un’app per smartphone e smartwatch e una piattaforma che dà informazioni sulle conversazioni culturali e social relative a Mantova.

La glassware avrà l’obiettivo di permettere una visita virtuale dei principali monumenti del centro storico di Mantova attraverso i Google Glass, una delle ultime frontiere delle tecnologie wearable, pensati per favorire un turismo innovativo e in mobilità.

L’app, invece, permetterà di tenersi sempre informati sugli eventi in corso sul territorio mantovano, il tutto direttamente dal proprio smartphone oppure dagli Apple Watch, navigando in modo semplice ed intuitivo.

A queste si aggiunge Social Sense: questa piattaforma prototipale contiene grafici interattivi, configurabili e navigabili che mostrano nuove informazioni sulle conversazioni che si sono tenute sui social network in relazione al patrimonio culturale di Mantova. Un focus particolare è quello sul principale evento culturale della città lombarda: il Festival della Letteratura.

Per ora non vi sveliamo altro…