All’Unical si discute di Blockchain con Francesco Beraldi21/03/2017

Giovedì 23 marzo l'intervento del presidente di Alkemy Tech al workshop “Scienze e Tecnica delle Blockchain per la Digital Sharing Economy

Aggiornamento del 24/03/2017

Si è tenuto presso l’Università della Calabria il convegno “Scienze e Tecnica delle Blockchain per la Digital Sharing Economy”, l’evento dedicato ad approfondire una delle tematiche che vedono sempre più interessati in modo congiunto i mondi dell’informatica e dell’economia.

Occuparsi della tecnologia Blockchain, infatti, presuppone un approccio multidisciplinare, che coinvolga professionalità con esperienze diverse viste le rilevanti implicazioni in più ambiti. Al convegno hanno partecipato così esponenti del mondo accademico ma anche imprenditoriale, oltre che esperti in varie discipline, dal diritto alla fisica, dall’informatica alla finanza.

L’intervento di Francesco Beraldi durante la tavola rotonda ha incluso alcune riflessioni sull’utilizzo delle tecnologie Blockchain partendo da un interrogativo: “l’uso delle Blockchain porterà beneficio sociale?”

Quando Internet iniziò a diffondersi, sostiene il presidente di Alkemy Tech, le aspettative erano tante e alcune sono state disattese. Come sempre dunque la tecnologia distrugge qualcosa e crea qualcos’altro. Cosa accadrà con la diffusione della tecnologia Blockchain? Di certo sarà forte l’incidenza nell’ambito imprenditoriale: “tutte le aziende dovranno fare i conti con Blockchain - dice Beraldi - è importante intanto affrontarle come materia prima per acquisire abilità”.

Da sottolineare inoltre il progetto Ucal, che sta prendendo forma nell’ambito dell’Università della Calabria e di cui si è parlato nel corso dell’evento. L’Ucal, contrazione di Unicalcoin, è un sistema di moneta complementare che si basa sulla Blockchain Ethereum, ideato dal gruppo di ricerca della Facoltà di Economia e del Dipartimento di Matematica e Informatica. La moneta complementare Ucal viene utilizzata per “remunerare” particolari attività culturali nell’ambito dell’Università e durante il convegno hanno ricevuto un premio corrisposto in Ucal due giovani tesisti. Una una “simil-banconota” d è stata distribuita anche a tutti i partecipanti, da spendere per il pranzo preparato per l’occasione.

Le tecnologie Blockchain stanno dunque iniziando a diventare sempre più pervasive. Non è facile ancora definirne i risvolti, ma quel che è certo è che saranno ancora oggetto di maggiore attenzione e di rilevanti investimenti.



Pubblicazione del 21/03/2017

Sud e innovazione continuano a trovare un punto di incontro particolarmente significativo nell’Università della Calabria, istituzione accademica che ha saputo ritagliarsi un ruolo di primo piano nell’ambito dell’innovazione a livello nazionale.

Giovedì 23 marzo sarà proprio l’UniCal, infatti, ad ospitare il convegno “Scienze e Tecnica delle Blockchain per la Digital Sharing Economy” un evento dedicato alla tecnologia a supporto delle monete elettroniche, dei sistemi di pagamento, di identità sicura e del controllo dei processi. L’evento vedrà la partecipazione di Francesco Beraldi, Presidente di Alkemy Tech, O2e e Seolab, consigliere di amministrazione di Alkemy SpA, Talent Garden e socio di Superpartes.

Blockchain è dunque la tecnologia emergente che, tra le altre cose, è alla base delle transazioni che avvengono tramite l’utilizzo dei bitcoin, la moneta virtuale che è sempre più al centro dell’attenzione e che si sta facendo strada nel mondo digitale con la creazione di reti di transazioni sempre più intense.

La questione non è di poco conto viste le implicazioni nel campo dell’economia e in quello sicurezza, con investimenti in crescita per le aziende che si occupano del settore.

Il workshop dell’UniCal è organizzato da ICTSud, CERVED Group e Blockchain Governance, e sarà diviso in due momenti.

Al mattino, dopo i saluti del Rettore Gino Mirocle Crisci e del Delegato Ricerca e Trasferimento Tecnologico dell’UniCal, Giuseppe Passarino, e la presentazione del workshop da parte di Gianfranco D’Atri, professore di Informatica Economico Finanziaria, si entrerà nel vivo delle relazioni.

Queste riguarderanno i temi “Dati e tecnologia: verso l’economia degli algoritmi”, “Valute digitali per l’economia post crisi” e “UCAL token e monete complementari”. Al termine della mattinata saranno consegnati i premi di studio in Ucal, la criptomoneta creata dal gruppo di ricerca della Facoltà di Economia e nel Dipartimento di Matematica e Informatica dell’Università della Calabria

Nel pomeriggio si terrà invece la tavola rotonda sull’argomento “Paradigmi delle Blockchain per la Digital Sharing Economy”, coordinata dal Presidente di ICT-Sud Domenico Saccà. Francesco Beraldi interverrà insieme ai rappresentanti di Poste Italiane, di OKT, DLA Piper, ADS, e delle Università della Calabria, di Catanzaro e di Reggio Calabria.

L’appuntamento è dunque presso l’Aula Magna dell’UniCal, alle ore 9.30, nella Sala A del Centro Congressi.

ULTERIORI INFORMAZIONI

Scienze e Tecnica delle Blockchain per la Digital Sharing Economy