Francesco Beraldi all’Unical per il convegno sull’ecosistema dell’innovazione in Calabria 2/03/2017

L’Università della Calabria ha ospitato l’evento nell’ambito della BIAT, la Borsa dell’Innovazione e dell’Alta Tecnologia, volta a favorire l’incontro tra domanda e offerta tecnologica

Percorrere la strada dell’innovazione richiede una continua evoluzione. Una sfida che ormai le aziende, di qualsiasi dimensione esse siano, devono accettare e affrontare per potersi evolvere. Sono molti i progetti e i finanziamenti, soprattutto comunitari, che si possono mettere in campo, ma è necessario anche accompagnare le imprese perché accettino questa sfida impegnativa.

C’è infatti sempre più bisogno di fare rete, di creare legami tra aziende, istituzioni e università. Di questo e di molto altro si è discusso ieri mattina nel corso del convegno L’ecosistema dell’innovazione in Calabria, tenutosi a Rende presso l’Università della Calabria e al quale ha preso parte il Presidente di Alkemy Tech Francesco Beraldi concludendo i lavori.

Beraldi ha sottolineato quanto sia cruciale l’innovazione tecnologica per le imprese. “Molte aziende non sono digitalizzate perché manca una cultura digitale – ha affermato il Presidente di Alkemy Tech – dunque bisogna incoraggiare queste iniziative e in questo si inserisce il ruolo di ICT-Sud e degli altri soggetti intervenuti”. L’obiettivo principale, infatti, deve essere rispondere al meglio alle esigenze del mercato non in base a criteri teorici ma in base a ciò che il mercato richiede.

L’occasione del convegno è stata la tappa calabrese della BIAT, la Borsa dell’Innovazione e dell’Alta Tecnologia, evento dedicato a promuovere l’incontro tra domanda e offerta tecnologica. Ad organizzarlo l’ICE, l’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, con la partecipazione dell’Università della Calabria e del Centro di Competenza ICT-Sud di Rende.

Già nella giornata del 28 febbraio, undici operatori esteri hanno avuto modo di visitare alcune delle migliori realtà accademiche e imprenditoriali legate all’Università della Calabria. Una presenza, quella dell’UniCal, che per la Calabria ricopre un ruolo fondamentale non solo nel tradizionale ambito accademico, ma anche in quello dell’innovazione tecnologica. L’Università è infatti partner in tanti progetti ed ha portato alla nascita di tanti spin-off e startup operanti soprattutto nel campo dell’ICT.

Dopo i saluti istituzionali e gli interventi dei rappresentanti dall’Università, di Confindustria e della Regione Calabria, l’evento è entrato nel vivo della tematica con la sessione tecnica guidata dal Prorettore Domenico Saccà. Hanno portato la loro esperienza diversi esponenti del mondo dell’imprenditoria calabrese, come il CEO di EXEURA Pasquale Rullo, il CEO di DLVSystem Francesco Calimeri, il Cofounder di DtoK Lab Domenico Talia, il CEO di GiPStech Gaetano D’Aquila, il rappresentante di OKT Leonardo Felicetti e infine Francesco Beraldi, Presidente di Alkemy Tech, che ha concluso i lavori.

Informazioni:

Programma dell’evento