Olivetti day 2016: una giornata dedicata a sharing economy, tecnologia e innovazione25/11/2016

Al Teatro Grande di Brescia i protagonisti del mondo delle imprese e dell’innovazione hanno condiviso la loro esperienza il 17 novembre, nella giornata dedicata ad Adriano Olivetti

Un appuntamento che ha avuto per protagonisti il mondo dell’imprenditoria, del business e dell’innovazione si è tenuto lo scorso 17 novembre al Teatro Grande di Brescia. Un evento dedicato al ricordo di Adriano Olivetti, la cui filosofia imprenditoriale ancora permea il tessuto sociale e culturale italiano.
Ricchi e interessanti sono stati gli interventi dei relatori, mediati da Gianfausto Ferrari, presidente di Superapartes Innovation Campus e organizzatore dell’evento.

Sharing economy: minaccia o opportunità? Era questo il tema centrale dell’edizione 2016 dell’Olivetti Day. Gli ospiti si sono interrogati sulle sfide globali che derivano dalla nuova economia di tipo condiviso. Da Airbnb a Uber, passando per BlaBlacar, quale impatto hanno le imprese fondate sul paradigma dello sharing sul contesto economico italiano e globale? I relatori hanno ben evidenziato molte delle opportunità offerte dalla sharing economy, che si dimostra avere un impatto significativo su tutti i settori e in particolare su ICT, occupazione e turismo.

Francesco Beraldi, presidente di Alkemy Tech e o2e, socio di Tag e Superpartes è stato uno dei protagonisti dell’Olivetti Day con l’intervento titolato “Tortillas Economy”. L’economia, ha raccontato Beraldi, si è variamente trasformata da acquisitiva ad agricola e industriale, per arrivare all’odierna economia dell’informazione grazie al rapido sviluppo del digitale e all’avvento dei Big Data.

Guarda il video “Dalle economie acquisitive all’economia dell’informazione”

La Sharing economy, resa possibile dall’economia dell’informazione, può essere un’opportunità se vissuta responsabilmente. Sharing, ha continuato Francesco Beraldi, in lingua inglese ha il doppio significato di “dividere” e “condividere”. Una vera e responsabile Sharing economy, tuttavia, è solo quella fondata sul principio della “condivisione”.

Ogni grande rivoluzione tecnologica però porta con sé potenziali risvolti distopici. Risvolti che le imprese saranno in grado di superare soltanto passando dal sé al noi, ossia, riappropriandosi del senso di comunità e facendo rifiorire i valori dell’impresa sociale.

Francesco Beraldi ha dato poi chiarezza e incisività al suo messaggio attraverso l’attualizzazione di una favola antica: I musicanti di Brema. La favola, proprio come una parabola, testimonia con forza quanto la condivisione sia il principio base per la creazione di nuove opportunità. Missione degli imprenditori oggi è trasformare la propria impresa in una comunità condivisa, esercitando passione, coraggio e utopia.

Guarda il video “I musicanti di Brema - Utopia, Passione, Coraggio: i valori dell’impresa sociale”

Guarda l'intervista a Francesco Beraldi

Guarda l'intervento completo di Francesco Beraldi all'Olivetti Day 2016