Su Reteconomy di Sky nuovo appuntamento con la rubrica di Alkemy Lab “Social sense, il pensiero dei leader” 2/12/2016

Nella puntata del 30 novembre la ricerca di Data Intelligence presentata nel corso del programma House of Leaders si è concentrata sul pensiero di Papa Francesco e di Christiana Figueres

Continua l’appuntamento con Social Sense, il Pensiero dei Leader, la rubrica curata da Alkemy Lab nell’ambito del programma House of Leaders del canale Reteconomy di Sky dedicato al pensiero dei personaggi più influenti della società odierna.

Dopo la puntata del 23 novembre dedicata al CEO di Apple Tim Cook ed al CEO di Amazon Jeff Bezos, nella puntata del 30 novembre Carla De Mare ha presentato i risultati della ricerca di Data Intelligence su due personaggi particolarmente popolari: Papa Francesco e Christiana Figueres.

Puoi rivedere la puntata nella pagina dedicata al programma House of Leaders su Reteconomy:

Social Sense, il Pensiero dei Leader (9:44)

Papa Francesco è un leader religioso seguito da milioni di persone e che fa buon uso dei mezzi di comunicazione. Basti pensare alla popolarità degli account Twitter ufficiali del Pontefice nelle varie lingue. La ricerca di Data Intelligence, che ha abbracciato il periodo compreso tra l’inizio di ottobre e il 14 novembre, ha evidenziato in particolare come il Papa abbia preso posizione su temi cruciali. Innanzitutto la questione dei rifugiati e dei migranti, tanto che l’hashtag #migrants è il terzo più usato dal Pontefice durante il 2016, o la battaglia contro la pena di morte.

Christiana Figueres, già segretario dell’UN Framework Convention on Climate Change, è stata candidata alla prestigiosa carica di Segretario generale dell’ONU. Le votazioni, tenutesi nello scorso ottobre, hanno visto prevalere António Guterres. Come hanno mostrato i risultati della ricerca di Data Intelligence, Figueres ha discusso sui suoi canali social degli esiti della votazione usando il termine “agrodolce”: acre poiché non era stata una donna a vincere, dolce perchè Guterres era, a parere della diplomatica costaricana, il migliore dei candidati uomo alla prestigiosa carica.

Oltre a ciò, Figueres ha continuato ad occuparsi sui suoi canali social di ambiente e cambiamento climatico, temi a lei vicini.