Sul campo e sui social Alkemy Lab continua a seguire Euro2016 5/07/2016

Dalla discussione su Euro2016 alla partecipazione dei tifosi alle partite: Twitter rivela i temi preferiti dai tifosi al termine della fase a Gironi.

Alkemy Lab continua a seguire con attenzione il Campionato europeo, non solo per passione sportiva, ma anche per analizzare i temi che tifosi e spettatori discutono sui social network.

L’ultima ricerca al riguardo ha preso in esame Twitter e le conversazioni dei suoi utenti. Eseguita in collaborazione con Catchy e DtoK Lab, è stata pubblicata sul portale di informazione del giornalista Gianni Riotta nell’articolo #Euro2016: la discussione continua su Twitter. Partendo da un’analisi generale su come gli utenti del noto social network discutono del Campionato europeo, eseguita sui dati del 22 e 23 giugno, l’indagine si è poi concentrata sulla frequenza con la quale gli utenti social sono andati allo stadio per seguire le diverse partite di Euro2016, nel periodo dal 10 al 23 giugno, mettendo in evidenza diversi aspetti interessanti. Eccone alcuni.

Per quanto riguarda la discussione generale, l’hashtag #Euro2016 è un po’ il centro attorno al quale ruota la maggior parte delle conversazioni. Un hashtag internazionale, che aggrega discussioni postate da utenti di quasi tutti i paesi del continente. A seguire i tweet che toccano le nazionali che hanno giocato nel periodo analizzato, da #esp a #cro, da #tur a #ita, da #eng a #ger.

Non mancano i tweet di incoraggiamento alla propria squadra, con slogan nelle lingue più diverse e caratterizzati da hashtag quali i turchi#BizBittiDemedenBitmez e #eyfelikırmızıbeyazaboyayalım, il tedesco #jederfuerjeden, lo spagnolo #vamosespaña, e infine #coybig, usato dai supporter irlandesi.

Come dicevamo, Twitter è stato utile anche per dare un’idea della frequenza degli spettatori alle partite. Considerando i tweet geolocalizzati e postati dall’inizio di Euro2016 fino al termine della fase a Gironi, si è potuto constatare come l’82,8% degli utenti abbia assistito ad una sola partita, l’11,6% a due partite, il 3,2% a tre, l’1% a quattro e l’1,3% a cinque o più.

Incrociando i dati si può poi individuare in che percentuale gli utenti abbiano assistito alle partite nello stesso stadio, e in quanti lo abbiano fatto seguendo la stessa nazionale. Emerge così che il 15,9% degli utenti che hanno assistito a due partite lo ha fatto nello stesso stadio, percentuale che scende al 3,2% per gli utenti che hanno seguito tre incontri.

Contro questo dato, il 43,4% di coloro che hanno preso parte a due partite lo ha fatto seguendo una stessa squadra. Percentuale che scende al 30,8% per gli utenti che hanno assistito a tre incontri. Dati che danno l’idea di quanto i tifosi si spostino al seguito delle proprie nazionali preferite.